11 settembre 2017

Recensione ★ Scarlet

La gioia che provo ogni volta che mi trovo tra le mani un libro bello è indescrivibile. Ogni volta che finisco un libro che adoro mi chiedo se mai ne troverò un altro altrettanto bello o se dovrò rileggere quelli già scoperti per continuare ad emozionarmi... La sensazione di venire nuovamente stupita da un bel libro è una delle mie preferite!


Scarlet
 di  A. C. Gaughen


Scarlet ha un segreto. Questo scaltro ladro, capace di muoversi nel buio e di sparire nelle ombre, è in realtà una ragazza. Una ragazza coraggiosa e abile con il coltello, pronta a mettersi in pericolo per salvare una vita o rubare un boccone di pane per gli abitanti di Nottingham. Il suo passato è avvolto nel mistero, e Scarlet sa che c'è una sola persona con cui sente di poterlo condividere: Robin Hood. Ma lui è un'eroe, e lei solo una ladruncola... come può pensare di poterlo mettere a parte dei suoi timori? Mentre John inizia a invaghirsi di lei, però, un cacciatore di taglie di nome Gisbourne porta a Nottingham terrore, morte e fantasmi del passato.


Non sarà il libro più perfetto che io abbia mai letto... ma accidenti, quanto mi è piaciuto!
Adoro le storie su Robin Hood, credo sia la tematica che mi è sempre piaciuto di più in assoluto... soprattutto quando la storia è raccontata al femminile! Dopo The Forestwife e la saga di Robin, infatti, grazie alla gara Sianna ho scoperto quest'altra trilogia di cui mi sono perdutamente innamorata, complice il fatto che l'ho letta tra i boschi e le vette del Triangolo Lariano, tra una gita sul Palanzone e una passeggiata tra gli alberi del pian delle noci...

Tra i personaggi, ho molto apprezzato sia Scarlet che Robin. Hanno un po' la tendenza a prendersi sopra le spalle le colpe del mondo, ma io non ho trovato questo lato del loro carattere troppo fastidioso: dopotutto se in quel periodo decidevi di fare il fuorilegge per giustizia, un po' la tendenza a sentirti il responsabile di tutto ce la dovevi avere. Scarlet è una ragazza davvero con gli attributi, forte, coraggiosa e intelligente ma sempre nei limiti della normalità, non ha quelle doti un po' "speciali" che finiscono sempre per rendermi antipatica la protagonista. Robin è eroico come sempre, ma io lui lo adoro in ogni sua versione, non ho altre parole da dire.
La cosa che mi è piaciuta di più dei personaggi di questo libro è che tutti, anche quelli più secondari, hanno una loro personalità. Non sono mai a due dimensioni, e questo è veramente notevole!

La trama in sè è piuttosto semplice, ma non per questo banale: come tutti i romanzi nella foresta di Sherwood affronta le vicissitudini della banda di Robin Hood contro lo sceriffo, in questo caso con l'aggiunta di Gisbourne che tampina la banda perché li vuole acciuffare.
Avevo immaginato la motivazione per cui Scarlet aveva paura di lui, ma ho molto apprezzato il modo in cui viene rivelata al lettore, a poco a poco ma senza troppa enfasi.
Un'altra nota di merito che faccio all'autrice è che è riuscita a farci percepire il legame speciale tra Scarlet e Robin senza descriverlo e senza bisogno di grandi azioni eroiche e dichiarazioni d'amore, anzi: i piccoli gesti e le piccole scelte sono state quello che mi ha fatto affezionare di più al loro legame, mi ha fatto innamorare del loro amore a poco a poco, come qualsiasi amore deve fare.
D'altronde i sentimenti sono solo una piccola parte del racconto: più che altro infatti ci sono battaglie, spedizioni, fughe, furti e corse nel bosco, evasioni e tanta, tantissima azione. Il tutto scritto in un inglese (sì, in Italia non è arrivato...) decisamente scorrevole, tanto che sono riuscita a finire il libro in poco tempo!
Sto già leggendo il seguito, che per fortuna avevo comprato sulla fiducia... e non vedo davvero l'ora di scoprire come Scarlet riuscirà a venir fuori dal ginepraio in cui si è cacciata per amore di Robin!

Consigliatissimo a chiunque ami l'azione e l'avventura, senza dimenticare un po' di sano sentimento, e chi ama le storie in cui i misteri vengono svelati poco a poco, un colpo di scena dopo l'altro! E ovviamente a chi ama l'eroico, romantico, misterioso fuorilegge di Sherwood!

I know what it's like when you can't get no one to listen to you. When what you say don't matter. I half think every girl knows what it's like to be silenced.


Stelle: 5/5

4 commenti:

  1. Ciao Lyra! Non sapevo fossi un'appassionata di Robin Hood! :D
    Ti scrivo per informarti che ti ho assegnato il premio Liebster Award 2017: passa a ritirarlo! ;)
    http://valentinabellettini.blogspot.it/2017/09/liebster-award-2017-anche-questanno-mi.html

    RispondiElimina
  2. Ahimè sì, sono proprio super-appassionata! :)
    Grazie, passo subito da te! ^^

    RispondiElimina
  3. Sono davvero contenta che ti sia piaciuto!!! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te per avermelo suggerito! :)

      Elimina

Grazie per il tuo commento! -- Lyra