03 settembre 2017

Recensione ★ La principessa degli elfi

Detesto il mio vizio di crearmi aspettative e di farmi grandi viaggi mentali quando trovo un libro che mette insieme diverse cose che mi piacciono... finisco spessissimo per restare delusa

La principessa degli elfi
 di  Licia Oliviero

Layra è solo una bambina quando un uomo si presenta al suo orfanotrofio. Ma non si tratta di qualcuno che vuole finalmente darle l'amore di una famiglia: è un pericoloso nemico, che conosce il suo segreto e vuole impedirle di prendere parte al suo destino. Sì, perchè Layra è l'ultima discendente degli Elfi della Luce, abbandonata sulla terra dai genitori per proteggerla. Purtroppo Demoni ed Elfi Oscuri sono riusciti a trovarla, e Layra trascorre lunghi anni nelle loro prigioni, vittima di torture e inimmaginabili sofferenze.
Solo grazie al suo coraggio e alla sua determinazione riuscirà a fuggire, e a trovare l'Opposizione, ultimo gruppo di Elfi fedeli ai suoi genitori. Ma anche all'interno dei buoni ci sono minacce, da cui Layra dovrà guardarsi...


Avviso: questa recensione contiene spoiler.
I più grossi sono comunque nascosti, ma per scrivere una recensione onesta non ho potuto tacere alcuni aspetti della trama.

Ho letto questo libro perchè insomma, una principessa degli elfi con quasi il mio nome... non potevo certo farmelo sfuggire! Ero piena di aspettative, mi aspettavo un libro pieno d'azione e magia, di combattimenti, incantesimi e ovviamente con una bella storia d'amore.

Purtroppo ci ho trovato veramente poco di tutto questo! Sto scrivendo a posteriori, dopo circa una settimana dall'averlo finito... e accidenti, sto facendo fatica a trovare le cose belle con cui inizio sempre le recensioni!
La cosa che forse mi è piaciuta di più di tutte è stata Ally, la sorellina di Anter. Lei sì che era un bel personaggio, piccolina ma coraggiosa e determinata. Lei è l'unico personaggio che mi è piaciuto abbastanza, anche se a tratti mi sembrava si comportasse troppo da adulta per la sua età.
Per il resto tra i personaggi non sono riuscita ad affezionarmi a nessuno. Anter mi è sembrato troppo martire, pronto a sacrificarsi per salvare Layra e Ally ma non davvero eroico... più pronto a dire loro "devo morire per voi" che "devo vivere per proteggervi".
Layra invece proprio non sono riuscita a sopportarla. Per gran parte del tempo non fa che trattenere le lacrime... e anche quando combatte, spesso la paura e il dolore le impediscono di farlo, lasciandola inerme davanti alle torture o debole alle spalle di Anter.
Anche i cattivi mi sono sembrati un po' ridicoli. Capaci solo di torturare e seviziare... ma poi mettono la protagonista prigioniera in un posto che [spoiler, evidenzia per leggere] non solo ha una cassettiera piena di armi e pozioni, ma perfino un passaggio segreto con cui lei può andarsene in giro! Anche Amos, il capo degli Elfi Oscuri, quando ha Layra per le mani le promette le peggio cose e poi alla fine la lascia andare con tante minacce e poco altro.

La cosa che mi ha lasciata più perplessa però è la mancanza di vera azione, in questo libro. Mi è sembrata una successione di episodi di violenza, tortura e sevizia subiti dalla povera protagonista. A partire dalla cattiveria della direttrice dell'orfanotrofio, per continuare tra gli Elfi Oscuri... e perfino al suo arrivo all'Opposizione, la prima cosa che le succede è [spoiler, evidenzia per leggere] venire frustata a sangue da uno dei suoi cosiddetti "alleati", finchè Anter non interviene a salvarla. Poi il racconto continua in questi termini, solo che le torture vengono equamente divise tra lei e Anter. Ogni volta che i buoni cercavano di fare qualcosa, alla fine erano i cattivi a spuntarla: non mi è piaciuto il fatto che la storia continuasse con i buoni inermi e sottomessi, che subiscono le peggiori angherie e non fanno molto per ribellarsi, vuoi perché non possono per timore di vedere feriti i propri cari, vuoi perché non riescono perché sono troppo deboli e sofferenti, vuoi per altri motivi.
Anche a me piacciono le storie in cui la protagonista è in pericolo e viene salvata dall'eroico principe azzurro di turno... però insomma, un episodio è più che sufficiente, e se ce ne sono di più io mi aspetto che prima o poi lei tiri fuori gli attributi e le dia di santa ragione a chi l'ha trattata male fino a quel momento! Non mi piace che ci siano continui e ripetuti episodi di violenza che lei subisce piangendo perché pensa al suo fidanzato che sta subendo lo stesso in prigione.

Mi aspettavo una storia di magia ed eroismo, in cui i buoni vengono sì maltrattati, ma riescono alla fine a spuntarla grazie al coraggio, all'eroismo e all'amore che li lega.
Ho sofferto molto a leggere di tutte le sevizie subite dai protagonisti, soprattutto alla luce del fatto che non riescono mai a ribellarsi davvero e a dare la paga ai cattivi. Non credo proprio che leggerò il seguito, anche se spero che ci sia più azione!

Chiuse gli occhi strizzando le palpebre
e improvvisamente avvertì il potere dentro di sè.

Stelle: 2/5

0 notes:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento! -- Lyra