21 gennaio 2017

Heartless

Questo libro è il terzo della saga Mirrorworld di Cornelia Funke (dopo Reckless e Fearless), e pensavo fosse l'ultimo della saga. Invece, dopo averlo terminato, ho fatto una piccola ricerca e ho scoperto che ce ne sono altri due... ma che non sono ancora stati scritti!!!

Heartless di  Cornelia Funke

I personaggi del Mondo oltre lo Specchio devono fare i conti con l'amore. L'Oscura sta fuggendo al legame con il suo antico amante, che ha deciso che può fare a meno di lei. John spera di non incontrare mai più suo figlio, mentre Kami'en lo sta cercando disperatamente. Jacob sta pagando il prezzo del debito contratto con il Giocatore per salvare Volpe e Will farebbe di tutto per salvare Clara, perfino tornare ad avere la pelle di giada.
Il mondo oltre lo specchio è in pericolo, ora che gli elfi ontani hanno deciso di distruggere le fate e tornare a prendere il potere. A Jacob non basterà affatto mettere in pratica tutte le sue capacità di cercatore di tesori, perchè quello che deve trovare adesso è un modo per sconfiggere il Giocatore e godere del tesoro più prezioso che abbia mai trovato. Un tesoro che non aveva mai apprezzato fino ad adesso, adesso che si rende conto che non lo può più avere.


Questo libro è molto più oscuro dei due che lo precedono. La minaccia non sono più i Goyl o le fate, ma il Giocatore, un personaggio molto più crudele, infido e determinato di quelli che l'hanno preceduto.  La cosa bella è che tutti - proprio tutti - i personaggi dei libri precedenti tornano tra queste pagine: da Jacob a Dunbar, da Volpe a Chanute, da Will a Clara. Ci sono Kami'en, Hentzau e perfino Nerron. Amalia, Donnersmark e Alma. Ci sono proprio tutti, e in questo libro si nota come siano legati gli uni gli altri dall'amore e dal timore di perderlo. Ci sono anche alcuni personaggi nuovi, però, e per fortuna la Funke è una brava scrittrice, o mi sarei persa in questa marea di personaggi alla terza pagina!

Purtroppo, rispetto ai primi due, la storia di questo romanzo mi ha attirato molto meno... forse era perchè non vedevo l'ora di scoprire cosa sarebbe successo alla fine ma mi è sembrato più lento, meno avvincente, con avventure parallele troppo "riempitive" e poco incisive. Anche i nuovi personaggi inseriti non mi sono piaciuti granchè.

Il titolo italiano Heartless l'ho trovato - per una volta - veramente calzante. Come il primo e il secondo anche in questo tutte le storie girano attorno a un unico elemento: per il primo erano i Reckless, nel secondo la paura, in questo l'amore. L'amore che c'è e non ci dovrebbe essere, quello che non c'è e si desidera, quello che si sogna, quello che si pensa di non meritare, quello per cui si è disposti a morire. Ci sono mille tipi di amore - passione, tenerezza, amore fraterno e paterno, amore breve e amore eterno - e sono loro a portare avanti la trama.
Ho trovato molto particolare il modo in cui questo libro parla d'amore, rendendolo la più potente delle magie ma allo stesso tempo quella che ti rende infinitamente più debole.

Resta il fatto che anche nella sua lentezza e lunghezza la scrittura di Cornelia Funke riesce sempre a catturarmi e a portarmi tra le sue pagine, nel suo misterioso e pericoloso mondo oltre lo specchio. Il modo in cui scrive, le parole che sceglie, le frasi, il tono, i paragoni... è tutto scelto con cura, è uno stile che veramente non saprei descrivere se non dicendo che è solo suo.

Il motivo per cui non sono riuscita a dare più di tre stelle a questo libro è la sua completa mancanza di fine. A differenza del primo e del secondo, che pur lasciando le porte aperte ad un seguito sono riusciti a "concludere" quello che iniziavano, in questo caso è lasciato tutto troppo, troppo aperto. Non sappiamo dove sta andando Will e perchè. Volpe e Jacob dove andranno? Cosa faranno? Che fine ha fatto davvero l'oscura? e Kami'en, ritroverà suo figlio?
Tutti i punti di domanda che si erano aperti all'inizio del libro e a cui non vedevo l'ora di rispondere - tanto che i capitoli in mezzo al libro mi sembravano sempre troppo lunghi - non sono stati svelati nemmeno per un pochino. E la cosa peggiore è che il prossimo libro non si sa quando uscirà!

Le mie tre stelle per questo libro non sono "realistiche", perchè lo mettono insieme a libri che non mi sono piaciuti granchè... tuttavia, visto cosa la Funke ha fatto negli altri romanzi, non mi sento di darle di più. Spero di tutto cuore che prima o poi avremo il quarto libro di questa saga, perchè noncelapossofare a rimanere così!


C'era una volta... le fiabe non cominciano così per niente, Will.
Ma il "poi vissero per sempre felici e contenti" ce lo si deve guadagnare.


Stelle: 3/5

2 commenti:

  1. Mi dispiace moltissimo per quello che hai scritto sul finale del libro, perché so di essere rigida, ma il finale per me è imprescindibile! Però la tua recensione mi ha anche ricordato che è il caso di darmi una mossa perché ho adorato il primo libro ma poi non ho mai proseguito la serie... devo assolutamente rimediare!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consiglio spassionato: aspetta che la Funke si decida a scrivere il quarto e il quinto, o potresti rimanere a metà per sempre!!!

      Elimina

Grazie per il tuo commento! -- Lyra