Rebel

Sono contenta di scrivere la recensione a questo libro dopo il post sul raduno a S. Gregorio. Credo che questo libro si abbini perfettamente a quello che ho provato: è il giusto equilibrio tra divino e umano, tra fede e amore... tra preghiere a un Padre che si prende cura di te e la sensazione della testa che gira di quando incontri una persona troppo meravigliosa per essere reale.

Rebel di  Alexandra Adornetto

Nessuno nota niente di strano in Bethany, Gabriel ed Ivy Church, quando arrivano a Venus Cove: sono ordinari, anche se un po' all'antica. Ivy fa volontariato nel quartiere, Gabriel insegna musica al liceo e Bethany è una studentessa sedicenne catturata dalla spirale di feste, ragazzi e pettegolezzi che coinvolge ogni adolescente del pianeta.
Ma per Bethany quel mondo è tutto nuovi, perché lei viene da un posto fatto di luce e purezza, dove l'amore è qualcosa di etero e perfetto, non un'onda del mare rovente e dolcissima. Lei, Gabriel ed Ivy sono angeli: il Padre li ha mandati sulla Terra per far rifiorire fiducia e speranza tra le persone.
Quando gli occhi azzurri di Xavier incrociano quelli di Bethany, però, per lei diventerà molto più difficile portare a termine la sua missione di angelo, tenendo le distanze dagli umani e dal loro irresistibile fascino.

Ho adorato questo libro sia la prima volta che l'ho letto sia stavolta. Mi piace alla follia come tratteggino il Paradiso, gli Angeli, il Padre... è tutto così vicino a quello in cui mi hanno insegnato a credere e che sento così vicino nella mia vita!
Mi è piaciuto tantissimo il modo in cui hanno calato gli angeli nella vita reale: leggere questo libro ti fa chiedere se effettivamente alcune delle persone che conosci non siano davvero degli angeli, mandati sulla terra da un Padre che vuole migliorare il mondo.
Insomma, secondo me stimola ad avere fede più che molti pomposi libri di teologia.

I personaggi sono deliziosi, uno più originale dell'altro: Ivy è raffinata ed elegante, bellissima e gentile. Mi piace molto come è stata ritratta, anche se è uno dei personaggi meno in vista.
Gabriel è quanto di più eroico esista al mondo: è nientemeno che l'arcangelo Gabriele e quindi tutto, nel suo personaggio, rappresenta la gloria del Padre e la grandiosità della sua potenza. E ovviamente, oltre che buono, forte e giusto, è anche bellissimo (eh sì, gli angeli possono racchiudere cotanta meraviglia in un solo essere).
Bethany, la voce narrante, è un angelo e una adolescente in tutto e per tutto: mi piace come la Adornetto sia riuscita a tenerla nel personaggio per tutto il romanzo, senza mai dimenticare che ci sono cose o sensazioni che Bethany non ha mai provato prima - visto che è un angelo - ma che le sta sperimentando sulla sua pelle - visto che ora è umana. E oltre a questo mi è piaciuto come la sua divisione tra l'amore per Xavier e per il Padre sia naturale e costante per tutto il romanzo: come per le persone che hanno fede nella vita, anche per lei a volte è difficile decidere che strada prendere, se è meglio seguire il cuore o la fede.
Un'altra cosa che ho amato è che lei è un personaggio davvero puro. Forse dipende dal suo essere un angelo - anzi, senza il forse - però ho amato come lei sia buona per tutto il libro, buona e mai attirata dal male. Mai, neanche per un istante. Neanche quando appare il bello-e-dannato di turno, quello di cui metà delle lettrici si saranno innamorate in tempo zero.
Credo di aver amato tanto questo libro perché la protagonista è simile a me anche in questo: pur quando il male lusinga e inganna, Beth non si fa attrarre da lui. Rimane fedele al suo amore per Xavier e a quello per il Padre e non prova mai la benchè minima attrazione per il male. E in un mondo letterario in cui i mostri, i demoni e queste creature del male sono sempre ragazzi bellissimi e affascinanti da cui la protagonista è sedotta una volta sì e l'altra pure, sono contenta di aver trovato un racconto in cui calarmi nei panni di una ragazza che non è attirata per niente dal lato oscuro.
Anche la scena finale della battaglia di epilogo l'ho trovata perfetta: era proprio ciò che un Dio come quello in cui credo avrebbe fatto... meraviglioso.

La storia è deliziosa, leggera e scorrevole: si legge in fretta sia grazie allo stile mai scarno e mai prolisso sia grazie alla deliziosa storia d'amore che viene raccontata, delicatissima e naturale.
E per chi non subisce il fascino dei bravi ragazzi come Xavier c'è il perfettissimo e bellissimo e fortissimo e tuttissimo Gabriel... oppure anche l'esponente del lato oscuro: Jake, in chiodo e occhiate maliziose, farà cascare ai suoi piedi tutte quelle che non hanno il debole per gli occhi azzurri o le ali da angelo.

Lo consiglio a tutti, davvero, ma soprattutto a chi ha fede e crede nel bene e nella luce. Io l'ho trovato irresistibile e sto già leggendo il seguito.


Gli esseri celesti nons i curavano delle relazioni umane, per quanto profonde fossero;
tuttavia mi sembrava stupefacente che gli umani permettessero a un'altra persona di impadronirsi dei loro cuori e delle loro menti.

Stelle: 5/5

4 commenti:

  1. voglio proprio leggerlo questo libro <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ti potrebbe piacere! Secondo me lo trovi anche in ebook, se non vuoi spenderci tanto... anche se la copertina è così bella che vale la pena averla cartacea! (;

      Elimina
  2. Eccola qui, me l'ero persa!
    Mi hai incuriosito tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è piaciuto da impazzire, l'ho riletto già tre volte da quando ce l'ho (privilegio concesso a pochi libri) e ammetto che ogni volta mi piace come la precedente! Anche il seguito - sebbene sia molto diverso - è altrettanto bello!
      Io te lo consiglio!

      Elimina

Grazie per il tuo commento! -- Lyra

copyright © . all rights reserved. designed by Color and Code

grid layout coding by helpblogger.com